Sbocchi occupazionali e professionali previsti


    L’obiettivo è la creazione, con la didattica e con la ricerca, di figure professionali con competenza tecnica, pronto per sbocchi occupazionali nella ricerca sul mondo antico, nell’insegnamento delle università e delle scuole, nei musei e nelle sovrintendenze, nelle strutture di tutela, nelle biblioteche, nell’editoria e nella comunicazione o nell’industria culturale, fra giornalismo e Digital Humanities, nella creazione di eventi o mostre di rilievo pubblico, nei settori dell’oltre che in campo autoimprenditoriale. Più in generale, dalla ricerca sul mondo antico, per le difficoltà nella ricostruzione in base a testi, documenti, reperti spesso incompleti o frammentari, deriva un esercizio di capacità combinatorie che rende la formazione degli allievi flessibile, in fertile rapporto con le richieste più complesse della realtà economica e sociale del nostro tempo.